Cosa cambia nella valutazione dei danni psichici alla luce della recente pronuncia n.26972/08 delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione.

Sede: Roma , Via Castel Colonna 34
Data di inizio: 27 marzo 2009
Rilascio di Attestato di Partecipazione
 
Numero max. partecipanti: 20
Numero di ore: 8
Quota di partecipazione: 129,00 euro

 

OGGETTO DELLA GIORNATA DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE
 

Cosa cambia nella valutazione dei danni psichici alla luce della recente pronuncia n.26972/08 delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione.

 

 
OBIETTIVI FORMATIVI
 

Questa giornata vuole offrire un aggiornamento agli psicologi che si occupano di valutazione dei danni psichici sui cambiamenti introdotti dalla recentissima pronuncia 26972/08 delle Sezioni Unite sul danno esistenziale, con particolare riguardo al Codice delle Assicurazioni e ai sinistri stradali, partendo da una disamina delle tre figure risarcitorie nell’ambito dei danni non patrimoniali: danno morale, danno esistenziale, danno biologico.
Particolare attenzione verrà posta sulle conseguenze operative nella pratica professionale dello psicologo giuridico.

 
CONTENUTI
 
Evoluzione del danno esistenziale
Dalla sentenza della Corte Costituzionale del 1986 alle sentenze gemelle (8827 – 8828) del 2003
Il danno biologico, il danno morale e il danno esistenziale
I diversi criteri risarcitori del danno patrimoniale e non patrimoniale

Il danno non patrimoniale dopo la pronuncia delle Sezioni Unite
L’ordinanza di rimessione n. 4712/2008
Analisi della sentenza delle SS.UU. n. 26972/08
Il “nuovo” danno non patrimoniale come unica categoria di danno risarcibile e l’inammissibilità del danno esistenziale

Criteri risarcitori del danno non patrimoniale
Tutela risarcitoria solo in caso di ingiustizia costituzionalmente qualificata
Il cd. danno esistenziale è ancora una categoria autonoma?
Limitazioni alla risarcibilità del danno morale, del danno biologico e del danno esistenziale
Come e cosa cambia per gli psicologi nella valutazione dei danni psichici

 
DESTINATARI
 
La giornata di aggiornamento professionale si rivolge a Psicologi che si occupano di valutazione del danno psichico o che abbiano già seguito un’edizione del Corso di Formazione Danno biologico psichico: diagnosi, valutazione e risarcimento
 
QUOTA & MODALITA’ DI ISCRIZIONE
 

La quota di iscrizione al corso è di 129,00 euro .

Per chi ha già frequentato il Corso di Formazione di Obiettivo Psicologia srl Danno biologico psichico: diagnosi, valutazione e risarcimento la quota di iscrizione è di 109,00 euro.

Per i possessori di Liberamente sono previste le seguenti agevolazioni :

109,00€ per gli iscritti residenti nella regione Lazio.
   99,00€ per gli iscritti che provengono da fuori Lazio [*]
   89,00€ per gli iscritti provenienti da Sicilia o Sardegna [*]

Previsti sconti per iscrizioni di gruppo. Leggi la pagina “Sconti & Agevolazioni “.
[*] E’ necessario presentare documentazione di viaggio.

ISCRIZIONE

Per effettuare l’iscrizione a questo Corso, RICHIEDI IL MODULO DI ISCRIZIONE ALLA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA  via e-mail, a formazione@opsonline.it specificando il titolo del corso stesso.

Per formalizzare l’iscrizione, è necessario far pervenire il modulo di iscrizione compilato e firmato, assieme a copia del versamento (bonifico bancario o vaglia postale), al numero di fax 06 97618935.

In alternativa, è possibile recarsi in sede per il versamento, previo appuntamento telefonico, al numero 06.78.09.928

Segreteria Organizzativa
Obiettivo Psicologia srl
Telefono/fax: 06.97.61.89.35
E-mail: formazione@opsonline.it
Via Castel Colonna 34 Roma

 

 

Cosa cambia nella valutazione dei danni psichici alla luce della recente pronuncia n.26972/08 delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione.ultima modifica: 2009-02-18T13:22:00+01:00da fatamailinda
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento